cataniassd2_2
newsdetail
catania-fc-_-logo
v50_1
catania-fc-_-logo
k1
k1
k1

SITEMAP:

k1

The latest News

THE OFFICIAL BLOG OF CATANIA

threads.svg

facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp
tiktok
whatsapp.svg

For further informations: info@cataniassd.com

back

"Intelligenza e compattezza"

2024-05-21 23:50

author

Insights, Under Highlight,

"Intelligenza e compattezza"

Dopo la gara con l'Avellino, mister Zeoli ha risposto in sala stampa alle domande dei giornalisti: “Cosa mi porterò ad Avellino? ”Il risultato e l'int

 

Dopo la gara con l'Avellino, mister Zeoli ha risposto in sala stampa alle domande dei giornalisti: “Cosa mi porterò ad Avellino? ”Il risultato e l'interpretazione della squadra su alcuni movimenti che ci potevano mettere in difficoltà: dall'altra parte c'è un allenatore preparato e ci sono giocatori forti, sono stati bravi Quaini e Welbeck a leggere alcune situazioni sul momento, mi porto l'intelligenza di alcuni giocatori e la compattezza di tutto il gruppo, anche di chi è entrato e di chi non è entrato. Avevo chiesto di andare in campo andando oltre fatica e le difficoltà con la prestazione, così è stato. L'episosio dell'espulsione?  Grazie a staff tecnico e medico stiamo recuperando e gestendo alcuni giocatori, sono soddisfatto e lo sarei stato anche se avessimo fatto 0-0, ai ragazzi non avremmo comunque potuto dire nulla, la gente ci chiede il risultato ma anche alcune cose che vanno oltre e io ricordo ai nostri calciatori che possono regalare sogni a ragazzi e bambini ed entrare nella storia, per me sono valori sempre validi. Quando arrivi in certe competizioni, scattano alcune cose sul piano mentale. Kontek a centrocampo? Era una situazione sulla quale lavoravamo già un mese fa, quando non c'erano alternative, e lui ha già giocato in quel ruolo in Croazia e in Slovenia. Vedremo le condizioni di Cicerelli, Peralta se ci dovesse essere avrebbe pochi minuti, vediamo Sturaro: Stefano sta dando il suo contributo. C’è tanto spirito di adattamento, in questa squadra, ma anche le qualità e quindi c'è un po' di rammarico perchè se le cose fossero andate in un certo modo con questa costanza di prestazioni, i risultati sarebbero stati diversi, però pensiamo al presente. Cianci? Pietro è un giocatore che con uno vicino fa meglio, se un giocatore sta bene un allenatore non deve inventarsi nulla ma sottolineerei anche l’importanza di Di Carmine che rincorreva negli ultimi dieci minuti, un segnale importante per tutti. Ci siamo proposti, con meno intensità di quella che chiedo ma sono contento; già con i calci piazzati nei primi 10 minuti abbiamo dato un’impronta alla partita, quando sono usciti gli avversari abbiamo saputo soffrire, merito alla squadra. Nello spogliatoio ci sono anche giocatori che non stanno giocando, come il capitano Rapisarda o Silvestri, e stanno dando un grande contributo. Questa squadra che tanti consideravano di passaggio ai playoff ha un'identità a livello di motivazioni e temperamento. Contano le motivazoni e stiamo in crescendo mentalmente: i ragazzi hanno risposto bene, ora recuperiamo energie nervose e fisiche. La coreografia? Bellissima, prima della partita i tifosi ci hanno fermato, ci hanno dato la stessa carica di quando giocavo, ho sentito lo stesso coro e lo stesso brivido. Il regolamento dei playoff parla di teste di serie ma la nostra tifoseria è incredibile, non mi sto godendo il momento perché sono troppo concentrato e in estate mi ricorderò tutti gli attimi ma ringrazio la nostra gente, sento affetto e vicinanza. Nei playoff scatta qualcosa a livello mentale, riesci ad andare oltre la stanchezza: Di Carmine a 35 anni è stato un esempio. Quaini ha fatto bene? Aveva già giocato ottime partite anche in precedenza". 

2560px-download_on_the_app_store_badge_it_rgb_blk.svg
2560px-download_on_the_app_store_badge_it_rgb_blk.svg
android-store-mallbox
android-store-mallbox

DOWNLOAD THE CATANIA FC APPLICATION

logo_flazio_bianco

PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY

This website is created by:

v11
h1
meliordecinere-ctssd-varianti

CATANIA TEAM

DISCOVER THE ONLINE SHOP

arrow