cataniassd2_2
newsdetail
catania-fc-_-logo
v50_1
catania-fc-_-logo
k1
k1
k1

SITEMAP:

k1

The latest News

THE OFFICIAL BLOG OF CATANIA

threads.svg

facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp
tiktok
whatsapp.svg

For further informations: info@cataniassd.com

back

“Tantissima fiducia”

2024-04-13 16:59

author

Insights, Under Highlight,

“Tantissima fiducia”

Alla vigilia della sfida al Messina, mister Zeoli ha risposto alle domande dei giornalisti in sala stampa: “Abbiamo la certezza di avere al nostro fia

Alla vigilia della sfida al Messina, mister Zeoli ha risposto alle domande dei giornalisti in sala stampa: “Abbiamo la certezza di avere al nostro fianco questa tifoseria per la quale non posso trovare più aggettivi, domani avremo la spinta di una città che per l’ennesima volta ha dato dimostrazione di amare la maglia in modo viscerale. Noi dovremo ricambiare questa ulteriore fiducia con una prestazione importante che soddisfi i nostri tifosi sotto ogni punto di vista. Trovatemi una tifoseria, non solo in Italia, che in un momento così delicato fa un sold out di venerdì: è bellissimo. La squadra ha capito il momento di difficoltà e di delusione che abbiamo generato nella società e nei tifosi, vedo tanta partecipazione anche da parte di chi non giocherà: chiunque scenderà in campo dovrà fare una prestazione importante. Il Messina ha fatto un ottimo campionato, il mister è preparato e navigato, conosce la categoria e le sue squadre fanno sempre un buon calcio e sono sempre propositive; l’aspetto che forse li avvantaggia è la spensieratezza, verranno a bussare per rovinare la festa. Dobbiamo stare sereni e tranquilli, sappiamo che ci saranno momenti di difficoltà, non dobbiamo cadere in provocazioni che ci stanno in campo ma pensare all’importanza dei punti, sapendo che l’onda dei tifosi ci trascinerà nel corso della partita. Abbiamo avuto tutto il tempo possibile per ricaricare energie nervose e mentali. Ho tantissima fiducia perché si respira qualcosa di particolare, poi è chiaro che dobbiamo dare risposta sul campo, quello che conta è il risultato. Abbiamo sentito l’affetto dei tifosi in privato, questa è una maglia che quando perdi e la ami ti fa capire tante cose, per questo pensi sempre e comunque positivo anche nelle difficoltà. Spogliatoio? Anche chi non sta giocando ed è fuori lista sta dando il suo contributo, non ho mai visto questa compattezza. A livello personale mi sento sereno perché queste sono le partite in cui non bisogna spingere sull’acceleratore in termini di tensione o raccontare eventi; dobbiamo essere concentrati sulla partita e rispettare l’avversario sapendo che ha buoni giocatori. A Francavilla non devo giustificare ma devo dare un’attenuante alla squadra, da allenatore, sul piano del dispendio di energie nervose: sull’onda di quell’entusiasmo dovevamo fare qualcosa, abbiamo peccato a livello di prestazione. In questa settimana abbiamo svolto allenamenti intensi in casa nostra, siamo andati in ritiro, abbiamo parlato di noi e degli avversari, provato qualcosa: è stata una settimana positiva. Abbiamo incontrato mister Modica l’anno scorso con la Vibonese: la sua squadra propone un buon calcio, lavorano con catene e sono forti nelle transizioni, mi aspetto molta attenzione a livello difensivo. Mi piacerebbe vedere dai nostri ragazzi quella spensieratezza che a volte mostrano in allenamento, con giocate che ti lasciano sbigottito perché ti chiedi come ci si possa trovare in questa situazione; le cose vanno conquistate, responsabilità e ansia vanno affrontate e non spostate, nella vita nulla viene per caso e c’è sempre una motivazione. Sono convinto che se noi facciamo la prestazione che immagino, andiamo sereni. Gli indisponibili? Due giocatori fuori lista vengono da interventi chirurgici, Silvestri e Bethers,  e stanno già lavorando in campo nell’ambito dei rispettivi percorsi riabilitativi; Tello non sarà pronto per le prossime partite, ha un problema muscolo-tendineo ed è comunque in campo e sta recuperando e svolgendo il suo programma; Sturaro inizialmente in questa settimana ha partecipato al lavoro con i compagni ma non è ancora pronto, sono stati fatti esami strumentali. Parentesi su Stefano, che voleva addirittura giocare a Francavilla: è un giocatore importante, che ci manca tantissimo. Nell’analizzare il suo problema muscolare dobbiamo ricordare che con il Potenza e il Cerignola, gare in cui abbiamo raccolto 4 punti, Sturaro ha dato il suo contributo pur essendo al 50-60%, la stessa cosa ha fatto a Padova in un momento in cui avevamo 4 centrocampisti, considerando che non c’era Quaini, e con Ndoj che mancava di condizione e adesso sta facendo sempre meglio, soprattutto negli ultimi giorni. Cercare la soluzione in un modulo o nel singolo giocatore, alla trentacinquesima giornata, non è indicato. Approccio alla gara? Ci sono tutte le condizioni: riposo, allenamenti, ventimila persone con noi dalle 18.00, cosa si vuole di più in un momento di difficoltà? Chiedere altro sarebbe esagerato.  Mi tengo i miei giocatori, sarà una partita con alcune situazioni in cui ci sarà da soffrire ma ripenso alla spensieratezza contro il Padova. Peralta? Diego è stato in tutte le cose positive di questo girone di ritorno”.
 

2560px-download_on_the_app_store_badge_it_rgb_blk.svg
2560px-download_on_the_app_store_badge_it_rgb_blk.svg
android-store-mallbox
android-store-mallbox

DOWNLOAD THE CATANIA FC APPLICATION

logo_flazio_bianco

PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY

This website is created by:

v11
h1
meliordecinere-ctssd-varianti

CATANIA TEAM

DISCOVER THE ONLINE SHOP

arrow